DevCon 2009

A fine ottobre 2008 si è tenuta la conferenza Microsoft PDC a Los Angeles. In questo appuntamento, oltre ad approndimenti sulle tecnologie attuali, abbiamo avuto un’anteprima di cosa riserva il futuro in casa Microsoft per gli sviluppatori.

Ragionando sui contenuti delle sessioni, ripetiamo quanto fatto nelle ultime edizioni: è importante avere sempre l’occhio puntato su cosa ci riserva il futuro, ma è altrettanto importante conoscere a fondo le tecnologie rilasciate per poter trarre il maggior vantaggio possibile dai prodotti che utilizziamo quotidianamente. Da una parte, è più semplice tenere una sessione di anteprima su una tecnologia che uscirà 3 anni dopo, piuttosto che andare in profondità su prodotti già rilasciati. Spesso siamo tentati, soprattutto noi entusiasti della tecnologia, di affrontare argomenti e tecnologie futuristiche. Uno dei motivi è che spesso, quando una tecnologia arriva alla sua RTM, noi del gruppo ci stiamo già lavorando da mesi (e a volte anni). È peró importante costruire bene le applicazioni di oggi, sfruttando a fondo ciò che abbiamo a disposizione. In questo modo otteniamo soluzioni scalabili che “danno meno problemi“ e consentono di essere pronti ad accogliere con entusiasmo le novità che arriveranno in futuro, senza il patema d’animo di dover “sbaraccare” la soluzione.

Nell’edizione di Maggio 2004 (a Bologna e Napoli), presi dall’entusiamo di cui sopra, ci siamo lanciati in un’anteprima sulla versione 2.0 di .NET (che sarebbe uscita un anno e mezzo dopo) e addirittura qualche sessione su WinFx, che poi sarebbe diventato .NET 3.0 due anni e mezzo più tardi.

Nell’edizione del Novembre 2005, a un mese dall’uscita di .NET 2.0, Visual Studio 2005 e la prima versione di Visual Studio Team System, abbiamo cercato di mettere le basi sul corretto sviluppo di applicazioni .NET per ottenere prestazioni e manutenibilità, presentando in un track di 2 giorni la nostra idea architetturale e nell’altro track sessioni su SQL Server 2005 e analisi dei dati, relegando .NET 3.0 a qualche singola sessione.

L’edizione di Maggio 2006 prevedeva un‘agenda densa di approfondimenti su .NET 2.0 e anteprime sulla versione 3.0 che sarebbe uscita a novembre dello stesso anno. Probabilmente, la vicinanza con l’edizione precedente, la scarsa adozione di .NET 2.0 a soli 6 mesi dalla sua uscita e le troppe sessioni sulla versione 3.0 fecero sì che l’edizione venisse annullata per il basso numero di iscrizioni.

Sperando di aver appreso la lezione, l’edizione del 2007, a sei mesi dall’uscita di .NET 3.0, presentava un giusto bilanciamento fra sessioni di introduzione su .NET 3.0, sessioni di approfondimento su .NET 2.0 e qualche sessione sulla tecnologia tanto attesa per la fine dell’anno: LINQ.

L’edizione 2008 tenuta a maggio poteva avere come sottotitolo “LINQ Conference”. LINQ è stata la più grande novitá della versione 3.5 del framework uscita 6 mesi prima: gran parte delle sessioni vertevano su LINQ, ADO.NET Entity Framework e C# 3.0. Una giornata introduttiva su .NET 3.0 precedeva la conferenza. Anche in questo caso, approfondimenti sul presente e anteprime su quanto sarebbe poi uscito ad agosto con il Service Pack 1.

In tutte queste edizioni, un filo conduttore è sempre stato la nostra applicazione EstatesManagement, presentata a DevCon 2005 (la cui prima versione risale al nostro evento SOA a inizio 2004). Nel tempo sono stati aggiunti moduli WPF, WCF, AJAX, Workflow, LINQ, Silverlight, ADO.NET Data Services, Sync Framework. Il modello architetturale che ha fatto da base per la conferenza del 2005 ha consentito l’introduzione indolore delle nuove tecnologie negli anni successivi. Oggi usiamo ancora slide e demo di DevCon 2005 anche quando proponiamo la nostra architettura applicativa nei nostri corsi e consulenze. Le novità introdotte nel tempo aggiungono elementi ma non hanno cambiato l’architettura complessiva né reso obsoleto il codice già scritto.

Anche a DevCon 2009 non cambieremo il nostro modo di intendere la diffusione del know-how tecnologico. Sessioni concrete e approfondite, senza il minimo accenno al marketing, che consentono di sfruttare al meglio le tecnologie presentate. Anche questa volta cerchiamo il giusto bilanciamento fra approfondimenti su .NET 3.5, presentazione di nuovi tool e add-on per la versione 3.5, e anteprime su quanto ci aspetta nei prossimi anni, scavando già un po’ più a fondo su quanto presentato da Microsoft a PDC 2008.

Preparando questa edizione é stato per noi divertente rileggere gli editoriali delle 5 edizioni precedenti. Probabilmente é il modo migliore per verificare il nostro operato e fare un’autovalutazione del nostro impegno. Le agende (e soprattutto i titoli delle sessioni) del passato ci hanno consentito di rivedere il film delle varie edizioni, verificando se le nostre idee erano corrette.

Se siete curiosi di fare altrettanto, questi i link agli editoriali e alle agende delle passate edizioni:
DevCon 2005: Editoriale e Agenda
DevCon 2006: Editoriale e Agenda
DevCon 2007: Editoriale e Agenda
DevCon 2008: Editoriale e Agenda
Purtroppo, non abbiamo più in linea l’edizione del 2004.

Vi aspettiamo alla sesta edizione: DevCon 2009.



Non è stato possibile leggere il feed http://blogs.devleap.com/devcon2009/rss.aspx

blog DevCon 2009
Non è stato possibile leggere il feed http://blogs.devleap.com/MainFeed.aspx?GroupID=2&Type=AllBlogs

sponsor

© 2009 DevLeap Designed by Indeed.it